Documenti di sdoganamento

 

Torna alla UNITÀ CON CRITTOGRAFIA AUTOMATICA: CONFORMITÀ CON LE NORMATIVE DI ESPORTAZIONE/IMPORTAZIONE

Il fornitore, inclusi i suoi agenti, dipendenti e rappresentanti, ("Fornitore") dovranno mettere a disposizione la documentazione (talvolta indicata come "fattura proforma" o "fattura doganale") per facilitare lo sdoganamento ("Documenti doganali del fornitore"). Se Seagate è l'importatore registrato, il Fornitore dovrà condividere tutte le informazioni direttamente con Seagate o con il corriere o intermediario designato da Seagate, almeno 72 ore prima della presa in carico della merce da parte del trasportatore responsabile dell'esportazione. I documenti doganali del fornitore devono essere in lingua inglese e includere le seguenti informazioni:

1. Informazioni sulla spedizione

  • Data di spedizione
  • Numero di fattura e della spedizione
  • Numero dell'ordine di acquisto di Seagate
  • Nome, indirizzo e numero di registrazione del produttore
  • Nome e indirizzo del venditore
  • Nome, indirizzo e numero di identificazione federale dell'impresa (FEIN) del destinatario
  • Nome e indirizzo del destinatario della fattura
  • Luogo in cui la merce è stata imballata nella confezione
  • Nome e indirizzo del consolidatore (la società responsabile dell'imballaggio)
  • Tutti gli imballaggi in legno devono essere chiaramente indicati in fattura e risultare conformi alle specifiche ISPM15 (Normativa internazionale per le misure fitosanitarie n. 15)
  • Nome, recapiti e firma della persona responsabile, che deve essere un dipendente dell'esportatore informato o in grado di ottenere prontamente le informazioni sulla transazione
  • Incoterm in conformità a “Incoterms 2000” e luogo indicato
  • Peso lordo della spedizione
  • Paese di origine della spedizione (paese da cui viene effettuata la spedizione), con indicazioni degli articoli e della quantità

2. Informazioni sul prodotto

  • Descrizione del prodotto, livello di qualità, unitamente a marchi, numeri e simboli con cui il prodotto viene venduto, se applicabile. Per la descrizione del prodotto, utilizzare il termine generico comunemente utilizzato per identificarlo. Ad esempio se il prodotto è "USATO", utilizzare questo termine nella descrizione.
  • Quantità dei prodotti, inclusi la quantità di prodotti contenuti in ciascuna confezione/scatola, il numero di confezioni/scatole, il numero per pallet, il numero di pallet e i pesi corrispondenti. Queste informazioni devono contenere un numero di dati sufficienti a consentire l'identificazione e il riscontro dei prodotti spediti con le voci specificate nella fattura di spedizione.
  • Codici dei prodotti di Seagate
  • Descrizioni dei prodotti di Seagate indicate nell'ordine di acquisto
  • Unità di misura
  • Paese di origine dei prodotti (luogo di produzione), con indicazioni degli articoli e della quantità
  • ID FCC, se disponibile
  • Numero di registrazione FDA, se applicabile. Se la fattura è costituita da più pagine, è necessario numerare ogni pagina, preferibilmente nel seguente formato: Pagina X di Y
  • Peso del prodotto in unità metriche
  • Codice di identificazione del produttore/numero "MID" (per i prodotti tessili spediti negli Stati Uniti), se applicabile
  • Rapporto di valutazione di una terza parte per la merce usata, se applicabile
  • Informazioni sulla classificazione del prodotto che includa:
    • Numero del programma tariffario armonizzato statunitense (fino a sei cifre)
    • Numero di classificazione per il controllo delle esportazioni statunitense ("ECCN") o equivalente
  • Numero del sistema automatico per il tracciamento della classificazione dei beni statunitense ("CCATS"), se applicabile
  • Numero della licenza di esportazione o riesportazione statunitense e data di scadenza o di altra autorizzazione equivalente, se applicabile
  • Designatore per l'esclusione delle licenze (USA) o equivalente, se applicabile

3. Informazioni sui prezzi

  • Prezzo di acquisto unitario e tipo di valuta (se non si tratta di un acquisto di merce, il valore o il prezzo normale applicato nel paese o per l'esportazione)
  • Tutte le spese applicate al prodotto, dettagliate per nome e importo, comprese le spese di spedizione e assicurative; commissioni; costi delle casse, contenitori, rivestimenti, imballaggio, riparazione e calibratura
  • Prezzo di acquisto totale e termini di pagamento (i regolamenti doganali prevedono che ogni fattura di spedizione rifletta accuratamente il prezzo che dovrà essere corrisposto da Seagate) Le fatture di spedizione vengono utilizzate per dichiarare il valore dei prodotti importati per lo sdoganamento. Per gli acquisti di software, è necessario specificare il prezzo di acquisto complessivo del software, indipendentemente dal metodo di consegna (ad es. CD-ROM o download). La fattura deve essere pertanto accurata al 100%. Poiché gli aumenti di prezzo post-spedizione possono rendere le dichiarazioni inaccurate, non devono essere applicati a prodotti già spediti o che si trovano presso un agente JIT o SMI.
  • Ai fini doganali, è necessario indicare il valore commerciale di tutti i beni "gratuiti".
  • I documenti doganali del Fornitore devono includere il valore equo di mercato di qualsiasi merce o servizio forniti "gratuitamente" al Fornitore per la fabbricazione del prodotto (ad es. ausili come stampi, forme, utensili, attività di progettazione).

4. Requisiti per le confezioni di imballaggio in legno

Seagate si aspetta che tutti i fornitori osservino la Convenzione internazionale per la protezione delle piante (IPPC), ISPM15, "Linee guida per la regolamentazione degli imballaggi in legno nel commercio internazionale". Tali linee guida stabiliscono che gli imballaggi in legno utilizzati nel commercio internazionale siano trattati in modo appropriato, mediante trattamento termico o fumigazione, allo scopo di eliminare gli eventuali insetti nocivi presenti. Gli imballaggi in legno includono legno o prodotti in legno (esclusi i prodotti cartacei) usati per sostenere, proteggere o trasportare un prodotto (compresi gli effetti personali) [ISPM Pub. n. 15, 2002]. Tutti gli imballaggi in legno trattati devono riportare il logo IPPC, il codice ISO di due lettere del paese in cui è stato effettuato il trattamento, il numero dello stabilimento che ha effettuato il trattamento assegnato dall'Organizzazione internazionale per la protezione delle piante e l'indicazione HT (trattamento termico) o MB (metilbromuro).

La presenza di imballaggi in legno deve essere indicata in modo visibile su ciascun prodotto, preferibilmente su almeno due lati opposti, utilizzando un contrassegno leggibile e indelebile che confermi che il prodotto soddisfa i nuovi requisiti. Gli imballaggi in legno trattati possono essere utilizzati solo entro il periodo di validità del trattamento. Tutte le confezioni di imballaggio destinate alla Cina devono essere sottoposte a fumigazione prima dell'esportazione.

5. Programmi di sicurezza internazionali per la catena di fornitura

Il Fornitore dovrà conformarsi a tutte le leggi in vigore nei paesi in cui spedisce la merce.

Oltre ai documenti doganali citati in precedenza, il Fornitore dovrà confermare a Seagate di aver verificato i processi della catena di fornitura e di aver adottato misure di sicurezza appropriate per proteggere la merce da furti e atti di terrorismo, tra cui, se necessario, un'ispezione dei percorsi e dei corrieri che trasportano il prodotto negli Stati Uniti.

Se il Fornitore è idoneo per la partecipazione al programma statunitense C-TPAT (Customs–Trade Partnership Against Terrorism), Seagate potrebbe richiedere al Fornitore di aderirvi, nel qual caso lo stesso sarà tenuto a inviare a Seagate ad intervalli regolari di 90 giorni aggiornamenti relativi allo stato della richiesta di adesione al programma "C–TPAT". Dopo l'approvazione, il Fornitore dovrà fornire a Seagate una copia del Memorandum di intesa con l'ente statunitense Customs and Border Protection e una copia del certificato di conformità C–TPAT.

Seagate può richiedere al Fornitore di aderire e partecipare a programmi simili in altre giurisdizioni man mano che vengono implementate e qualora il Fornitore risulti idoneo, come i programmi Operatore economico autorizzato (AEO) e Nuovo sistema di transito informatizzato ("NCTS"), la cui implementazione è stata proposta nell'Unione europea.