SCSIMax

SCSIMax è un'utility di diagnostica per tutte le unità disco SCSI di Maxtor/Quantum® che supporta la tecnologia S.M.A.R.T. (Self-Monitoring, Analysis, and Reporting Technology). Questo test consente di determinare se l'unità disco è integra in un breve periodo di tempo, fornendo risultati molto affidabili.

Note di rilascio
warning

Utilizzare SCSIMax su tutte le unità disco SCSI di Maxtor di versioni precedenti (ossia fino a quelle con interfaccia Ultra160/Ultra3) prima di richiedere una sostituzione in garanzia.

Accettare i seguenti termini prima di accedere al collegamento di download:

LEGGERE IL PRESENTE CONTRATTO CON L'UTENTE FINALE (“CONTRATTO”) CON ATTENZIONE. FACENDO CLIC SU " ACCETTO" O SCARICANDO, INSTALLANDO, CONFIGURANDO O ALTRIMENTI UTILIZZANDO IL PRESENTE PRODOTTO IN PARTE O PER INTERO, COMPRESI, IN VIA ESEMPLIFICATIVA, IL SOFTWARE E I FILE ASSOCIATI (“SOFTWARE”), I COMPONENTI HARDWARE (“HARDWARE”), I DISCHI, I CD-ROM O ALTRI SUPPORTI (COLLETTIVAMENTE INDICATI COME “PRODOTTO”), L'UTENTE ACCETTA, A NOME PROPRIO E DELLA PROPRIA SOCIETÀ ("LICENZIATARIO") TUTTI I TERMINI E LE CONDIZIONI DEL PRESENTE CONTRATTO. SE L'UTENTE ACQUISTA IL PRODOTTO PER CONTO DELLA SUA SOCIETÀ, DEVE DICHIARARE DI ESSERE UN RAPPRESENTANTE AUTORIZZATO AD ACCETTARE LEGALMENTE IL PRESENTE CONTRATTO A NOME DELLA SOCIETÀ. SE NON SI ACCETTANO I TERMINI, NON FARE CLIC SU "ACCETTO" E NON SCARICARE, INSTALLARE, CONFIGURARE O IN ALTRO MODO UTILIZZARE IL SOFTWARE.

1. Proprietà. Seagate Technology LLC (“Seagate”) e i suoi fornitori sono i titolari di tutti i diritti, i titoli e gli interessi relativamente al Software inclusi tutti i diritti di proprietà intellettuali associati. Il Software viene concesso in licenza, non venduto. La struttura, l'organizzazione e il codice del Software sono preziosi segreti industriali e informazioni riservate di Seagate e dei suoi fornitori. Il Software è protetto da copyright e da altre leggi e trattati sulla proprietà intellettuale, incluse, in via esemplificativa, le leggi sul copyright degli Stati Uniti e di altri paesi. Il termine "Software" non fa riferimento e non include "Software di terze parti". Con "Software di terze parti" si intende quel software concesso in licenza da Seagate per conto di terze parti che potrebbe essere fornito con la versione del Software specifica concessa in licenza all'utente. Il Software di terze parti in genere non è disciplinato dai termini riportati di seguito ma è soggetto ai termini e alle condizioni imposti dai licenziatari di tale Software di terze parti. I termini di utilizzo del Software di terze parti sono soggetti e disciplinati dalle rispettive condizioni di licenza, eccetto per quanto dichiarato nella Sezione 1, Sezione 5 e Sezione 6 del presente Contratto, che è applicabile anche all'uso del Software di terze parti. È possibile trovare e leggere le licenze e gli avvisi relativi al Software di terze parti utilizzato insieme al Software ricevuto con il presente Contratto all'indirizzo http://www.seagate.com/www/en-us/support/downloads/. L'utente accetta di rispettare i termini e le condizioni indicati nelle licenze del Software di terze parti applicabile. Se disponibili, è possibile trovare gli URL dei siti dai quali è possibile scaricare il codice sorgente per il Software di terze parti all'indirizzo http://www.seagate.com/support/downloads/.

2. Licenza del prodotto. Nel rispetto dei termini del presente Contratto, Seagate concede all'utente una licenza limitata, personale, non esclusiva e non trasferibile per l'installazione e l'utilizzo di una (1) copia del Software su un (1) dispositivo presente nella sua sede, a uso interno, per il solo scopo descritto nella documentazione associata. L'utilizzo di software di terze parti incluso nel CD o altro tipo supporto fornito con il Prodotto potrebbe essere soggetto a termini e condizioni contenuti in un contratto di licenza distinto, in genere disponibile in un file “ReadMe” presente sul CD o sul supporto fornito con il Prodotto. Il Software include componenti che consentono di accedere e utilizzare certi servizi forniti da terze parti ("Servizi di terze parti"). L'uso dei Servizi di terze parti è soggetto all'accettazione del contratto con il fornitore dei servizi di terze parti applicabile. Fatta eccezione per quanto espressamente specificato nel presente Contratto, all'utente non viene concesso alcun diritto di proprietà intellettuale sul Prodotto. Seagate e i suoi fornitori si riservano tutti i diritti non espressamente concessi all'utente. Non esistono diritti impliciti.

2.1 Software. L'utente potrà inoltre effettuare un'unica copia del Software esclusivamente a scopo di backup e ripristino di emergenza. L'utente non potrà alterare o modificare il Software o creare un nuovo programma di installazione per il Software. Il Software viene concesso in licenza e distribuito da Seagate esclusivamente per l'utilizzo con i suoi prodotti di memorizzazione e, pertanto, non deve essere utilizzato con prodotti di memorizzazione non di Seagate.

3. Restrizioni. All'utente non è concesso:

a. Creare applicazioni derivate basate sul Prodotto o qualsiasi parte o componente di questi, compreso, in via esemplificativa, il Software.

b. Riprodurre il Prodotto parzialmente o per intero.

c. Eccetto per quanto espressamente autorizzato nella Sezione 11 di seguito, vendere, cedere, concedere in licenza, divulgare o altrimenti trasferire o rendere disponibile il Prodotto parzialmente o per intero a terze parti.

d. Alterare, tradurre, decompilare o provare a decodificare il Prodotto o qualsiasi parte o componente di questi, eccetto esclusivamente nei casi in cui tale attività sia espressamente consentita da leggi applicabili indipendentemente da questo divieto contrattuale.

e. Utilizzare il Prodotto per fornire servizi a terze parti.

f. Intraprendere azioni che renderebbero il Software soggetto a contratti di licenza open source se non è già soggetto a tale contratto.

g. Rimuovere o alterare qualsiasi marchio o avviso di proprietà presente nel Prodotto.

4. Aggiornamenti. Se l'utente riceve un aggiornamento o un upgrade per, o una nuova versione del, Software (“Aggiornamento”), deve possedere una licenza valida per la versione precedente al fine di potere utilizzare l'Aggiornamento. Tutti gli Aggiornamenti forniti sono vincolati dai termini e dalle condizioni del presente Contratto. Se l'utente riceve un Aggiornamento, può continuare a utilizzare una versione precedente del Software in suo possesso, custodia o controllo. Seagate non sarà obbligata a fornire supporto per le versioni del Software precedenti una volta reso disponibile un Aggiornamento. Seagate non è obbligata a fornire supporto, manutenzione, Aggiornamenti o modifiche in base al presente Contratto.

5. NESSUNA GARANZIA. IL PRODOTTO E IL SOFTWARE DI TERZE PARTI VENGONO FORNITI "COME TALI" E NON VIENE CONCESSA ALCUNA GARANZIA, IMPLICITA O ESPLICITA. SEAGATE E I SUOI FORNITORI NON CONCEDONO ALCUNA GARANZIA DI NESSUN TIPO, DI LEGGE, IMPLICITA O ESPLICITA, COMPRESE, IN VIA ESEMPLIFICATIVA, GARANZIE DI COMMERCIABILITÀ, IDONEITÀ A UN USO SPECIFICO E DI NON VIOLAZIONE DI DIRITTI ALTRUI. SEAGATE NON OFFRE SERVIZI DI TERZE PARTI E NON FORNISCE ALCUNA GARANZIA PER TALI SERVIZI. L'USO DI SERVIZI DI TERZE PARTI È A RISCHIO DELL'UTENTE.

6. ESCLUSIONE DI DANNI INCIDENTALI, CONSEQUENZIALI E DI ALTRA NATURA. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, IN NESSUN CASO SEAGATE O I SUOI LICENZIATARI O FORNITORI SARANNO RESPONSABILI PER DANNI SPECIALI, INCIDENTALI, PUNITIVI, INDIRETTI O DIRETTI DI QUALSIASI GENERE, COMPRESI, IN VIA ESEMPLIFICATIVA, DANNI PER PERDITA DI PROFITTI O PER MANCATO GUADAGNO, PER PERDITA DI INFORMAZIONI CONFIDENZIALI O DI ALTRO TIPO, PER INTERRUZIONE DELL'ATTIVITÀ, PER LESIONI PERSONALI, PER PERDITA DI PRIVACY, PER OMISSIONE DEL RISPETTO DI OBBLIGHI INCLUSO QUELLO DI COMPORTARSI IN BUONA FEDE O CON RAGIONEVOLE DILIGENZA, PER NEGLIGENZA O PER ALTRA PERDITA ECONOMICA, DERIVANTI O COMUNQUE CONNESSI, ALL'UTILIZZO O ALL'INCAPACITÀ DI UTILIZZARE IL PRODOTTO, O QUALSIASI PARTE O COMPONENTE DI QUESTI, O UN SERVIZIO ASSOCIATO, O COMUNQUE DERIVANTI DALLE, O RELATIVI ALLE, DISPOSIZIONI DEL PRESENTE CONTRATTO, ANCHE IN CASO DI ERRORE, COLPA (INCLUSA NEGLIGENZA), DICHIARAZIONE ERRONEA, RESPONSABILITÀ OGGETTIVA, INADEMPIMENTO CONTRATTUALE O DELLA GARANZIA DI SEAGATE O DEI SUOI LICENZIATARI O FORNITORI, ANCHE SE SEAGATE O I SUOI LICENZIATARI O FORNITORI SIANO STATI INFORMATI DELLA POSSIBILITÀ DEL VERIFICARSI DI TALI DANNI.

7. LIMITAZIONI DI RESPONSABILITÀ. INDIPENDENTEMENTE DAI DANNI IN CUI, PER QUALSIASI MOTIVO, L'UTENTE POTREBBE INCORRERE, LA RESPONSABILITÀ COMPLESSIVA DI SEAGATE AI SENSI DEL PRESENTE CONTRATTO E L'UNICA TUTELA DELL'UTENTE È LIMITATA AL PREZZO PAGATO DAL LICENZIATARIO A SEAGATE PER IL PRODOTTO E IN NESSUN CASO I DANNI CUMULATIVI TOTALI DI SEAGATE POTRANNO ECCEDERE TALE VALORE. INOLTRE, IN NESSUN CASO I LICENZIATARI O I FORNITORI DI SEAGATE SARANNO RESPONSABILI PER DANNI DI ALCUN TIPO.

8. Tutela della privacy. La raccolta, l'uso e la divulgazione da parte di Seagate di informazioni personali degli utenti in relazione all'uso del Prodotto sono regolati dalla Tutela della privacy di Seagate, disponibile all'indirizzo http://www.seagate.com/about/legal-privacy/privacy-statement/.

9. Risarcimento. Accettando il presente Contratto, l'utente concorda di indennizzare o altrimenti manlevare Seagate, i suoi funzionari, dipendenti, agenti, filiali, società consociate e altri partner da ogni responsabilità per danni diretti, indiretti, incidentali, speciali, consequenziali o esemplari derivanti, riconducibili o risultanti dall'uso del Prodotto o di qualsiasi altro materiale correlato allo stesso da parte dell'utente, compreso, senza limitazione alcuna, l'uso di Servizi di terze parti.

10. Conformità con le regolamentazioni sul commercio internazionale. Il Software e tutti i dati tecnici correlati resi disponibili per il download in base al presente Contratto sono soggetti alle leggi e ai regolamenti doganali e sul controllo delle esportazioni degli Stati Uniti (“USA”) e possono essere soggetti alle leggi e ai regolamenti doganali e sulle esportazioni dei paesi in cui viene eseguito il download. Inoltre, in base alle leggi degli Stati Uniti, il Software e tutti i dati tecnici correlati resi disponibili per il download in base al presente Contratto non possono essere venduti, noleggiati o in altro modo trasferiti in paesi per cui valgono restrizioni né utilizzati da utenti finali interdetti (inclusi in uno degli elenchi di proscrizione forniti dal governo USA all'indirizzo http://www.bis.doc.gov/complianceandenforcement/liststocheck.htm) o coinvolti in attività correlate alle armi di distruzione di massa, comprese, senza limitazioni, attività correlate alla progettazione, allo sviluppo, alla produzione o all'uso di armi, materiali e impianti nucleari, a progetti di missili o a supporto di missili o ad armi chimiche o biologiche. L'utente dovrà dichiarare di non essere un cittadino o residente o comunque persona soggetta ai governi di Cuba, Iran, Corea del Nord, Sudan o Siria o in altro modo classificabile come utente interdetto in base alle leggi sul controllo delle esportazioni USA e che non è o coinvolti in attività di proliferazione. Inoltre l'utente dovrà dichiarare che non scaricherà o altrimenti esporterà o riesporterà il Software o i dati tecnici correlati, direttamente o indirettamente, nei paesi sopra citati, per conto di cittadini o residenti di tali paesi, per conto di utenti in altro modo interdetti o a scopi non consentiti.

11. Disposizioni generali. Il presente Contratto tra il Licenziatario e Seagate è disciplinato da e interpretato conformemente alle leggi dello Stato della California. Eventuali conflitti con altre disposizioni di legge non sono applicabili. Il presente Contratto costituisce l'intero accordo tra Seagate e l'utente relativamente a Prodotto e ne disciplina l'uso da parte dell'utente, sostituendo ogni precedente accordo tra l'utente e Seagate relativo agli argomenti contemplati nel presente Contratto. Se qualsiasi disposizione del presente Contratto viene ritenuta in contrasto con la legge da un tribunale della giurisdizione competente, tale disposizione verrà modificata e interpretata in modo da raggiungere al meglio gli obiettivi prefissi della disposizione originale nei limiti massimi consentiti dalla legge, mentre le disposizioni rimanenti del presente Contratto rimarranno pienamente vincolanti ed efficaci. Il Prodotto e tutti i dati tecnici correlati vengono forniti con diritti limitati. L'uso, la duplicazione o la divulgazione da parte degli enti governativi statunitensi è soggetto alle restrizioni indicate nel sottoparagrafo (c)(1)(iii) di DFARS 252.227-7013 (Diritti relativi all'uso di dati tecnici o prodotti informatici) o nei sottoparagrafi (c)(1) e (2) di 48 CFR 52.227-19 (Prodotti informatici per uso commerciale - Diritti limitati), a seconda del caso. Il produttore è Seagate. L'utente non può trasferire o assegnare il presente Contratto o i diritti ivi inclusi, eccetto nel caso in cui trasferisca in modo permanente e definitivo il presente Contratto e il Software a un altro utente, a patto che (i) l'utente non mantenga alcuna copia del Software, dell'Hardware, dei materiali di supporto o cartacei, degli Aggiornamenti (se presenti) e del presente Contratto e (ii) prima del trasferimento l'utente che riceve il presente Contratto e il Software ne accetti i termini. Qualsiasi tentativo di trasferimento che violi le condizioni espresse in questa Sezione sarà considerato nullo. Seagate, il logo Seagate e altri nomi di Seagate e relativi loghi sono marchi di fabbrica di Seagate.

Rev. 19/09/2012

Istruzioni

  • Riepilogo

    SCSIMax è un'utility di diagnostica per tutte le unità disco SCSI di Maxtor/Quantum® che supporta la tecnologia S.M.A.R.T. (Self-Monitoring, Analysis, and Reporting Technology). Questo test consente di determinare se l'unità disco è integra in un breve periodo di tempo, fornendo risultati molto affidabili. Se il programma termina senza errori, significa che il problema è causato da un altro componente del sistema. Verificare i cavi SCSI, le terminazioni e il sistema operativo. Seagate consiglia di utilizzare questa utility per risolvere possibili problemi dell'unità disco. Questi problemi includono, ma non sono limitati a: possibili problemi del supporto sulla superficie dell'unità disco (ad esempio cluster o settori danneggiati e problemi di partizionamento/formattazione) e problemi di riconoscimento dell'unità (ad esempio se l'unità disco non viene riconosciuta dal sistema operativo). SCSIMax utilizza il driver ASPI della scheda di controllo SCSI per indirizzare i comandi Int13 all'unità disco. Sebbene l'utility non distrugga i dati, Seagate consiglia di completare un backup completo dell'unità disco prima di eseguire questa utility.

    Nota: incompatibile con sistemi Apple® e schede di controllo SCSI Ultra320. L'utility non può essere eseguita dal desktop di Windows.

  • Procedura

    Utilizzare SCSIMax su tutte le unità disco SCSI di Maxtor di versioni precedenti (ossia fino a quelle con interfaccia Ultra160/Ultra3) prima di richiedere una sostituzione in garanzia.

    Per queste unità è anche possibile utilizzare Seatools Enterprise, ma questa utility è destinata in particolare alle unità Serial-Attached SCSI e SCSI Ultra320 di ultima generazione.

    SCSIMax supporta tutte le unità SCSI di Maxtor e Quantum tra cui:

    Atlas 15K
    Atlas 10K, Atlas II, Atlas III e Atlas IV
    Atlas IV a 7.200 giri/min e Atlas V a 7.200 giri/min
    Viking II
    A seconda delle impostazioni di S.M.A.R.T., non tutti i test vengono eseguiti su tutte le unità.

  • Driver ASPI

    ASPI (Advanced SCSI Programming Interface) è un'interfaccia software che consente ai programmi di comunicare con i dispositivi SCSI. I driver ASPI di Adaptec® vengono caricati dai dischi di avvio di Windows 98SE o Millennium (ME) quando si seleziona l'opzione "Avvia computer dal CD-ROM" all'avvio del sistema. Le schede host LSI caricano i loro driver ASPI durante l'avvio del sistema. Se si utilizza una scheda host SCSI di un'altra marca, consultare il produttore della scheda host o del sistema per ottenere supporto per il driver ASPI. Al momento non è supportata l'esecuzione di SCSIMax con schede di controllo SCSI Ultra320 a causa di problemi di avvio.

  • Requisiti di sistema per SCSIMax
    • Il disco di avvio di Windows 98SE/Millennium, o un disco DOS avviabile equivalente che carichi driver ASPI compatibili, in base al modello della scheda host SCSI, da utilizzare per il test dell'unità disco.
    • Il programma SCSIMAX.EXE copiato su un dischetto vuoto formattato.
    • Un sistema PC (Pentium o versione successiva).
    • Un'unità disco SCSI abilitata per S.M.A.R.T. di Maxtor/Quantum supportata.
  • Passaggio 1

    Scaricare SCSIMax in una directory esistente sull'unità disco (per semplicità copiarla sul desktop). La versione scaricabile è un file ZIP autoestraente. All'apertura verrà richiesto di inserire un dischetto nell'unità (A:\).

  • Passaggio 2

    Una volta che SCSIMax è stato estratto sul dischetto, rimuovere il dischetto e arrestare il sistema.

  • Passaggio 3

    Avviare il sistema con il disco di avvio di 98SE o Millennium e all'avvio del sistema selezionare l'opzione Avvia computer dal CD-ROM. Verranno automaticamente caricati i driver di gestione ASPI per le schede host di Adaptec.

  • Passaggio 4

    Quando il disco di avvio di Windows 98/Me visualizza il prompt A:\, rimuovere il disco e inserire il dischetto con l'utility SCSIMax. Digitare SCSIMAX al prompt A:\ e premere [INVIO].

    Nota: SCSIMax deve essere eseguito su unità disco abilitate per S.M.A.R.T. di Maxtor/Quantum (l'utility è in grado di riconoscere se l'unità supporta S.M.A.R.T.). Come per tutte le applicazioni di testing o diagnostica del sistema, Seagate consiglia di eseguire un backup completo prima di avviare il processo.

  • Passaggio 5

    Verrà quindi visualizzato il contratto di licenza di SCSIMax. Selezionare [Continue] (Continua) o [Accept] (Accetta). Il programma identificherà tutte le schede di controllo SCSI nel computer. Se il sistema contiene più unità, verrà visualizzato un menu con tutte le schede di controllo SCSI riconosciute e le unità associate. Selezionare l'unità da verificare, immetterne il numero o scegliere 0 per tutte.

  • Passaggio 6

    Una volta completato il test breve, verrà richiesto di eseguire una scansione dell'intera superficie. La scansione dell'intera superficie potrebbe richiedere molto tempo a seconda della capacità dell'unità, in quanto viene controllato ogni indirizzo di blocco logico (LBA) nell'area dati utente. Seagate consiglia di eseguire una scansione dell'intera superficie se si sospetta che potrebbero essere presenti degli errori del supporto dell'unità disco in aree che non vengono normalmente verificate dal test breve.

  • SCARICA
    Passaggio 7

    Al termine viene richiesto di stampare, salvare e uscire. Premere S per salvare. Indipendentemente dall'esito del test, SCSIMax salva sul dischetto un file di testo contenente le informazioni sull'unità con nome TESTLOG.prn. Se l'unità non supera uno dei test eseguiti, viene visualizzato un codice di errore di 6 cifre. Annotare tale codice o salvare il file TESTLOG.

    Nota: i proprietari di sistemi OEM (HP, Compaq, Dell, ecc.) che sono stati originariamente acquistati con un'unità SCSI di Maxtor o Quantum devono contattare il produttore OEM o il negozio presso il quale è stato effettuato l'acquisto per ottenere l'assistenza in garanzia. Per tutte le altre unità SCSI che non hanno superato il test, aprire o stampare il file TESTLOG salvato, verificare lo stato della garanzia e compilare il modulo di richiesta RMA online di Seagate. Per ottenere un numero RMA online è necessario fornire un codice di errore SCSIMax valido.