X

Dettagli tecnici Vantaggi dei sistemi hardware e del Software Open Source nel cloud

Lo sviluppo locale di software o l'utilizzo di comunità open source ha consentito ai fornitori di servizi cloud di ottenere molto con poco. I data center sono infatti diventati delle infrastrutture basate su software che stanno influenzando ampiamente la memorizzazione cloud.

I data center stanno trasformandosi principalmente a seguito dell'avvento dei data center cloud, capitanati da fornitori di servizi cloud leader come Google, Amazon, Facebook, OVH e Baidu. Molti di questi fornitori utilizzano soluzioni tradizionali prodotte dai principali OEM, ma stanno sempre più passando ad architetture aperte più ottimizzate e meno costose basate sul software. Lo sviluppo locale di software o l'utilizzo di comunità open source ha consentito ai fornitori di servizi cloud di ottenere molto con poco. I data center sono infatti diventati delle infrastrutture basate su software che stanno influenzando ampiamente la memorizzazione cloud.

Motivi per il cambiamento

I data center sono i motori che alimentano le attività dei fornitori di servizi cloud, che desiderano ridurre il costo totale di proprietà e incrementare la flessibilità mediante:

  • Maggiore ottimizzazione dei sistemi
  • Aggiornamento tecnologici più intelligenti
  • Innovazioni più rapide
  • Semplice implementazione
  • Enorme scalabilità

Questi cambiamenti sono promossi, tra gli altri, da Open Compute Project e OpenStack.

Open Compute Project (OCP) è un'iniziativa annunciata nell'aprile 2011 da Facebook per la condivisione aperta dei design di data center personalizzati al fine di migliorare l'efficienza del settore. L'iniziativa OCP include
tracce di design minimalisti e a basso costo per:

OpenStack è un progetto di cloud computing IaaS avviato da Rackspace e NASA nel 2010. Al momento si sono unite più di 150 società, tra cui AMD, Intel, Canonical, SUSE Linux, RedHat, Cisco, Yahoo!, Dell, HP e IBM. Si tratta di un software open source rilasciato con i termini della licenza Apache.

Prima dell'avvento delle comunità di software e hardware aperto, le innovazioni e gli avanzamenti della tecnologia cloud erano compartimentalizzati. Le aziende tecnologiche sviluppavano nuove soluzioni hardware e software proprietarie da soli o con alcuni partner. Nelle comunità open source le società collaborano includendo i clienti. Questa collaborazione multifunzionale consente di ottenere maggiori innovazioni e miglioramenti nelle architetture di elaborazione, memorizzazione e rete. La collaborazione è inoltre finalizzata verso un singolo obiettivo o priorità: ridurre il costo totale di proprietà dei data center.

Motivi per cui open source funziona per Seagate

Grazie a un coinvolgimento diretto dei clienti e delle comunità open source, Seagate è in grado di sviluppare prodotti in linea con i cambiamenti nelle architetture cloud e definire nuovi standard per ridurre il costo totale della proprietà e aumentare la produttività. Seagate si impegna a sviluppare modi migliori per sfruttare le caratteristiche intrinseche dei dispositivi di memorizzazione sfruttando la propria esperienza di progettazione e realizzazione di sistemi.

Le soluzioni tecnologiche introdotte sul mercato devono nascere dalla collaborazione di fornitori, partner e clienti finali. Seagate intende essere uno dei principali contribuenti a questa innovazione aperta.

Tag:

Prodotti correlati
Enterprise Performance 10K HDD
Unità Enterprise Performance 10K HDD di Seagate

Server per applicazioni critiche e array di memorizzazione esterni. Modelli SED e FIPS.

Unità disco Enterprise Capacity 3.5 HDD
Unità disco Enterprise Capacity 3.5 HDD di Seagate

Sistemi di memorizzazione JBOD/RAID e file server. Opzioni SED, ISE e FIPS.

Pulsar - Principale
Unità SSD SAS Pulsar di Seagate

Applicazioni per data center con molte transazioni di lettura e cloud computing.